È arrivato il caldo!! E con lui il sole…questo è il momento in cui ogni mamma chiede alle amiche consigli su quale crema solare usare per proteggere la pelle sensibile dei bambini, chi cerca i solari a spray, chi cerca il latte fluido, chi vuole solo creme solari con un ottimo inci, chi cerca un alto fattore di protezione… tutte le mamme hanno a cuore il benessere e la salute dei bimbi, e sanno quanto sia importante durante le prime esposizioni prendere piccoli ma fondamentali accorgimenti.

Una lunga esposizione al sole infatti può nuocere gravemente alla pelle se non viene protetta, se poi si tratta di una pelle così delicata come quella dei più piccoli, il rischio diventa ancora maggiore.

SOLARI NON SOLO AL MARE MA ANCHE IN MONTAGNA

Siamo appena rientrati dalla prima vacanza dopo un anno difficile, una vacanza dove tutti abbiamo ripreso le misure delle piccole cose che ci erano mancate l’anno scorso, abbiamo trascorso una settimana in Trentino nella Val di Non al Pineta Hotels. È un posto dove torno almeno una volta ogni anno, un posto che mi fa sentire a casa, un posto dove i colori e i profumi della natura riescono a far sparire lo stress accumulato in città.

Abbiamo trovato una settimana di sole e caldo, praticamente il primo sole per noi e per i bambini ed era fondamentale usare una protezione solare efficace e delicata, ho usato i solari per bambini della linea Garnier Ambre Solaire Advanced Sensitive Kids, pensati principalmente per il mare ma tra la piscina e laghi i miei figli erano sempre esposti al sole come fossero stati in spiaggia.

Nell’Hotel c’era una piscina al coperto con una grande vetrata che si apriva sul giardino esterno, qui i piccoli muniti di braccioli entravano e uscivano senza sosta, instancabili divertendosi e ridendo a crepapelle.

Ma il loro posto preferito erano i due laghi di Coredo e Tavon dove potevano giocare al bordo con sabbia e ghiaia, era impossibile tenerli all’ombra e solo Sara sopporta il cappellino, Teo non vuole nulla se lo toglie all’istante e io a maggior ragione devo sempre scegliere dei buoni solari per loro. 

I SOLARI PER BAMBINI GARNIER

Le novità di Garnier Ambre Solaire Kids  -Due prodotti molto diversi tra loro-

Lo Spray Anti-Sabbia e il Latte pelle bagnata, pur avendo la stessa funzione ovvero proteggere la pelle dei nostri figli, nascono per esigenze differenti.

Il primo è particolarmente indicato per i bambini vivaci che in spiaggia non stanno fermi un minuto. Anche se dovessero rotolarsi sulla sabbia infatti, lo spray evita il tanto odiato “effetto impanato”. Inoltre esso garantisce una protezione estremamente elevata dai raggi UVA, UVB e UVA LUNGHI e rispetta soprattutto le pelli delicate.

 

 Hai anche tu bambini che una volta entrati in acqua non uscirebbero mai?

 

Allora è perfetto il Latte pelle bagnata che consente di applicare la crema immediatamente dopo il bagno (o subito prima), senza dover attendere che la pelle diventi perfettamente asciutta.
È infatti vivamente consigliato non mettere la crema sulla pelle bagnata in quanto l’acqua fa diminuire il livello di protezione.

Ciò che accomuna i due prodotti è sicuramente il fattore di protezione solare 50, indispensabile per delle pelli così delicate, sensibili e per le prime esposizioni al sole.

È importante ricordarsi di applicare sempre la protezione solare, più volte durante l’arco della giornata ed ogni volta che si fa il bagno altrimenti la pelle dei bambini potrebbe risentirne sensibilmente.

Io iniziavo dalla mattina prima di iniziare le attività a spalmare i bambini con i solari per proteggere la loro pelle dal sole, in fila uno dietro l’altro e crema per tutti!!

IO E  I SOLARI GARNIER  -Parola di mamma-

La mia esperienza con Garnier Ambre Solaire è stata sicuramente positiva. (Se mi conosci sai bene che parlo solo di quello che mi piace e che trovo valido)

 Il Latte pelle bagnata mi è stato molto utile quando portavamo i bambini in piscina, non stavano mai fermi era un continuo tuffarsi e risalire su ed uscire fuori al sole.

Con questa crema mi sono bastate infatti solamente poche applicazioni perché davvero la protezione non viene portata via dall’acqua.

 Lo Spray Anti-Sabbia invece l’ho utilizzato quando abbiamo visitato in bici i bellissimi laghi di Coredo e Tavon. In prossimità di questi ultimi erano presenti delle zone di ghiaia e sabbia nelle quali i miei figli si sono buttati senza chiederlo due volte.

Lo spray è comodo da utilizzare mi ha permesso di agire velocemente proteggendo la pelle dei miei figli senza ritrovarmi poi con due “cotolette” da dover ripulire.

Ah e siccome sono come San Tommaso… che se non tocco con mano non ci credo!

Lo spray l’ho messo anche io!

Come l’ho trovato?

Molto buono anche perché la mia pelle dopo le terapie è particolarmente sensibile e se uso creme aggressive o con profumazioni forti mi irrito subito.

Con lo Spray della linea Advanced Sensitive Kids di Garnier Ambre Solaire è andato tutto bene e non avevo neanche quella fastidiosa sensazione di quando si mettono solari “che appiccicano” sembrava di non aver messo nulla ed invece la mia pelle ed ero certa anche quella dei bambini era perfettamente protetta.

 Garnier Ambre Solaire e la linea Kids Advanced Sensitive prende il mio pollice in su non solo per la qualità dei prodotti ma anche per il suo impegno e sostegno alla Lega Europea contro il cancro, io che l’ho provato non posso che essere felice che grandi marchi siano così attenti a questo argomento delicato e troppe volte sottovalutato.

Insieme alla ECL non smette mai di ricordare preziosi suggerimenti per l’esposizione solare dei bambini (li ha scritti anche nel retro dei solari):

Innanzitutto bisogna idratare la pelle sia dall’interno (bevendo molta acqua) che dall’esterno (utilizzando le creme).

In secondo luogo è necessario sempre spalmare sulla pelle dei bimbi un solare con fattore di protezione 50, sia prima che dopo il bagno e diverse volte nell’arco della giornata.

Non esporre i bambini al sole nelle ore più calde.

Anche l’utilizzo di un cappellino e degli occhiali da sole possono aiutare in caso di sole forte.

Adesso anche la nonna è più tranquilla dovendo portare i piccoli scatenati al mare per tre settimane, e io dopo averle raccontato come ho trovato questi solari non dovrò più farle come ogni anno mille raccomandazioni per proteggerli al meglio dal sole!

 

“Post realizzato in collaborazione con Garnier”.
AMBRE SOLAIRE KIDS

POTREBBE INTERESSARTI  IN UN FOTOLIBRO LA STORIA DI SARA & TEO

Commenti

commenta