Oggi ti racconto di un’esperienza davvero entusiasmante vissuta da Sara domenica:

Il Parco Avventura per Bambini.

Com’è nata l’idea del Parco Avventura?

La domenica in casa nostra inizia quasi sempre così:

Si svegliano tutti contemporaneamente, in genere mugugnando.

Mmmmm MaaaaMMa
(Sono sempre qui!)

Ho fame..
(Se scendi dalle mie braccia ti preparo la colazione!)

Ho ancora sonno…
(Non ti ho mica svegliato io?)

Dov’è moto????
( In genere è dove l’hai lasciata tu!)

Cosa facciamo oggi???
(Non hai aperto gli occhi e già chiedi cosa facciamo, boh dammi 5 minuti e ci penso!)

E mi fermo qui che è meglio!!

 

Non ho quasi il tempo di alzarmi dal nostro letto montessoriano che mi trovo catapultata in un vortice di domande e richieste senza sosta!! Aiutooo, pensare che l’unica cosa che desidero appena sveglia è il silenzio, così mi trovo a dover decidere in fretta cosa proporre come attività quel giorno… pena lo sfinimento auricolare!!!
AAAHHH la pazienza delle mamme“Sono due etti e 1/2 che faccio signora lascio?” “Che scherzi? Abbonda, che la pazienza non è mai abbastanza!”.

Mi sono ricordata di aver visto la pubblicità di un Parco Avventura aperto nella collina di Torino, ho pensato subito perché no?! Adesso Sara è in grado di affrontare il percorso in autonomia.

Sara!

Sì mamma?

Che ne dici se oggi andiamo tutti insieme a fare un pic nic in collina e tu provi i percorsi del parco avventura?

Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!! Vado a scegliermi i vestiti
(niente gonne eh!)


Non sempre le mie proposte riscontrano tanto entusiasmo, sono stata fortunata e così senza perdere altro tempo ci siamo diretti verso il Parco Avventura “Tre Querce” di Torino.

Dei compagni della scuola materna di Sara ci erano già stati e le loro mamme mi avevano parlato molto bene delle Tre Querce, e poi non è troppo distante da casa. (Cosa per noi ancora importante dovendo rispettare gli orari della nanna del piccolo Teo).

Non è stata la classica domenica passata all’aria aperta, il che a noi piace molto e non fa comunque mai male, ma è stato un piccolo momento di crescita dei bambini che hanno vissuto un’esperienza sicuramente istruttiva.

Perché fa bene il divertimento al parco avventura?

  • Perché stimola l’autonomia e l’autostima dei bambini
  • Perché si sentono grandi e con la presenza costante del genitore si cimentano senza timori in imprese che possono all’inizio far paura.
  • Perché scoprono le bellezze della natura, giocando e arrampicandosi dentro il bosco!

Com’è stata la nostra domenica al Parco Avventura per bambini:

Siccome Sara non riusciva a star ferma dall’eccitazione, di fare per la prima volta una cosa “da grandi” ci siamo subito recati alla postazione per le imbragature!

Non l’avevo mai vista tanto attenta alle spiegazioni, addirittura è stata lei a portarci fino all’inizio del percorso Baby che le avevano appena indicato gli istruttori.

Non è propriamente una signorina intraprendente e spericolata, ma dopo aver ben assicurato moschettoni e caschetto, è partita subito senza timori sotto i nostri sguardi increduli ma fieri.

Inizio percorso del parco avventura per bambini

Il percorso è iniziato con una passerella e, Sara senza alcun timore (quelli li avevo tutti io) si è lanciata e non si è fermata più, si divertiva e rideva alla grande.

Uno dopo l’altro ha fatto tutti gli step previsti dal percorso: la rete verticale, le corde, il tronco, le altalene i tunnel sospesi i ponti tibetani e molti altri.

divertimento al parco avventura

Lei non voleva più smettere e, nel tempo concesso delle due ore, ho perso il conto di quante volte ci ha chiamati per farsi sostenere e seguire.

Inutile dirti che noi (più io, in realtà) siamo stati col fiato sospeso quasi tutto il tempo, anche se pericoli non ce n’erano, più che altro avevamo timore che lei potesse spaventarsi ed irrigidirsi.

Sara è tutta la mamma… il nostro secondo nome è Agilità!

Per fortuna non è avvenuto nulla di tutto ciò, la giornata è trascorsa alla grande con Sara che si cimentava nei percorsi nel bosco e Teo che la seguiva come un piccolo ometto tutto orgoglioso!

una domenica al parco avventura per bambini

Dopo il percorso ci siamo ancora fermati a nel parco, dove i bimbi con la scusa di essere stanchi si sono lanciati sulle amache, e a noi sono rimaste le seggioline intagliate nei tronchi !!
E solo dopo averli portati nell’area giochi per i bimbi, dove Sara da “vera esperta” spiegava a Teo come doveva fare, siamo riusciti a caricarli in macchina per tornare a casa. Dove stremati sono crollati appena li ho legati nel seggiolino auto, per la pace delle mie orecchie che chiedevano pietà dalla mattina!

Abbiamo trascorso davvero una bella domenica di risate e spensieratezza e, sto seriamente pensando di tornarci per fare il percorso famiglia, così potremo divertirci un po’ anche noi adulti, sperando di non fare le mie solite figuracce da stoccafisso.  E tu sei mai stata al parco avventura con i bambini?

 

POTREBBE INTERESSARTI  PRIME PAPPE: CHI VINCERA'?

Commenti

commenta