Non è mai bello obbligare i bambini a fare qualcosa, e forse passerò per una “mamma crudele”.
Pazienza!
In questo articolo ti racconto perché farò fare un corso di inglese per bambini a Sara e Teo.

Da giovane non ho mai amato la scuola, ho sempre frequentato ogni ciclo scolastico più per dovere che per piacere.

Non amavo studiare e dai voti era ben evidente, non ero riuscita ad appassionarmi a nessuna materia e ho scelto l’unico liceo che mi facesse lavorare più con le mani che con la testa.

Ho scelto il liceo artistico, amavo le ore passate a modellare la creta, amavo le ore passate a fare tavole sfumate con ogni colore di ecoline o aquerello, amavo fare i disegni a mano libera della modella in posa, amavo fare tavole con disegni geometrici tridimensionali.
Amavo meno le ore di lezioni teoriche, amavo poco matematica, amavo poco italiano, amavo poco anatomia.

Come sempre accade solo con tempo ho capito che non dovevo studiare per avere un buon voto ma dovevo studiare per me, adesso rimpiango di aver perso tempo invece di imparare cose utili per il mio futuro, tra tutte rimpiango di non aver mai studiato inglese.

Appena sono diventata mamma, ho subito pensato che i miei figli con piacere o meno avrebbero dovuto imparare l’inglese. Già quando valutavo in quale asilo nido mandarli andavo sempre a vedere quelli bilingue, i bambini già dai 2 anni sono pronti e in grado di imparare una seconda lingua, e tutto avviene senza il rischio di confonderli.

 

I 7 Motivi per cui tutti i bambini dovrebbero fare un corso di inglese:

 

Per viaggiare e sentirsi cittadini del mondo:

corso di inglese per viaggiare

Foto personale mentre spavalda mi avventuro nella Death Valley

Un sogno è donare i miei figli al mondo, dare loro gli strumenti adatti per sentirsi sicuri e a proprio agio in tutti i luoghi che avranno fa fortuna di visitare.
Viaggiare è sempre una parentesi arricchente, se poi grazie alla conoscenza della lingua inglese si riesce a non essere semplici turisti ma entrare delicatamente nelle diverse culture, conoscerne le tradizioni e il cibo, riusciremo a fare più di un viaggio, sarà una grande esperienza di vita.

Perché è la lingua di internet:

Che piaccia o no, internet per i nostri figli sarà la quotidianità, un po’ come lo è stato per noi il televisore (eppure prima vivevano tutti benissimo senza!).
Con internet saranno in contatto con tutto il mondo, e lo si può fare davvero bene solo se conosci l’inglese.
Per non parlare degli acquisti online quelli che ormai stanno cambiando il concetto di commercio, io senza conoscere l’inglese non riesco mai a comprare niente su siti esteri anche se mi rendo perfettamente conto di perdermi delle ottime occasioni.

Perché li aiuta ad allenare il cervello:

E’ stimolante e fa lavorare i propri neuroni (cosa sottovalutata da molti ma fondamentale) : seguire un corso di inglese è un allenamento costante e un  ottimo rimedio molto contro l’invecchiamento del cervello.
Come afferma Claude Hagège:“i bilingue possiedono una malleabilità e flessibilità cognitiva superiore a quella dei monolingue. La conoscenza di una seconda lingua permetterebbe, infatti, di sviluppare l’intelligenza verbale, la formazione di concetti, il ragionamento globale e di stimolare la scoperta delle regole alla base della soluzione dei problemi”.

Potranno migliorare la posizione lavorativa:

Non ho la sfera di cristallo, non posso sapere come saranno gli anni in cui i miei figli si affacceranno al mondo del lavoro, se avranno la possibilità di scegliere o se si dovranno accontentare, adesso so solo che se conosceranno bene la lingua inglese avranno sicuramente uno strumento in più per poter arrivare al loro sogno, e potranno farlo ovunque.
La conoscenza di almeno una lingua straniera è diventato requisito fondamentale nel mondo nel lavoro, ecco un altro buon motivo per far seguire corsi di inglese ai bambini.

POTREBBE INTERESSARTI  ALLATTAMENTO AL SENO : cose che avrei voluto sapere prima di diventare mamma.

Perché è la lingua internazionale dei media:

L’inglese è adottato dai media di tutto il mondo.
Poter seguire notiziari o qualsiasi trasmissione televisiva, film, leggere giornali e libri, senza conoscere l’inglese diventa sempre più complesso, ormai sono tante le parole che nella quotidianità, che sia in un film, in una rivista o nei testi delle canzoni.
Mi trovo spaesata, talvolta chiedo a mio marito che mi prende in giro 😉 aspetto impaziente il giorno in cui potrò chiedere ai miei figli: “cos’è che vuol dire quella parola lì?” (con la stessa voce della vecchina delle sottilette).

Perché potranno scegliere di andare a scuola all’estero:


studiare inglese all'estero

Se iscrivo i miei figli ad un corso di inglese, avranno la possibilità di proseguire i tuoi studi all’estero, le scuole che insegnano inglese sono davvero moltissime nel mondo.
Imparare l’inglese all’estero li aiuterà a vivere la lingua e non solo limitarsi ad apprenderla, conosceranno nuove realtà e si apriranno loro opportunità maggiori (metti anche solo avere il fidanzato svedese!)

E’ facile da imparare:

Anche se è una lingua di ceppo non neolatino, è semplice da apprendere, utilizza un alfabeto uguale al nostro, ma non presenta particolari difficoltà grammaticali.
Sono certa che mi giocherò la carta del: ” non dovrai più studiare verbi da coniugare in decine di tempi, non dovrai più imparare nomi da declinare secondo i vari casi e alla concordanza di aggettivi e nomi.”

Articolo scritto in collaborazione con The World di Torino, tra i loro punti di forza ci sono:

Insegnamento attraverso i giochi da tavolo, perché sappiamo tutti che si apprende meglio giocando!
Seguono un metodo molto pratico e meno teorico.

Ambienti professionali e allo stesso tempo piacevoli e familiari, insegnanti qualificati ma anche amichevoli e disponibili.

Corsi di inglese personalizzati

Ottnere risultati rapidi: apprendimento rapido e agevole, grazie al metodo incentrato sulle personali esigenze o sulle più comuni necessità.

Lezioni cucite addosso: Individuali, semi-individuali, in piccoli gruppi; per ogni vostra necessità di orario, lingua, età, esigenza personale.
#advertising #scuoladilinguetheworld

Commenti

commenta