Domenica al Museo Nazionale del Cinema di Torino

Oggi ti voglio raccontare della mia domenica, una domenica diversa dalle altre, una domenica divisi; a volte,  tutti insieme non riusciamo a goderci le giornate, abbiamo esigenze ed età diverse per cui spesso qualcuno deve subire qualcosa che non gli interessa per niente.

Ecco perché oggi abbiamo fatto il classico dei classici, Maschi e Femmine!!

Mio marito e Teo a casa dei nonni con partite di calcio no-stop, io e Sara invece siamo andate a visitare il Museo del Cinema alla Mole Antonelliana nel centro di Torino.

Per conoscere i prezzi e gli orari di apertura del Museo del Cinema vai sul sito, puoi anche prenotare.

Non c’è niente di meglio per me, che,  avvicinare i bambini alla cultura, all’arte,  a volte ci sembra così difficile, quasi impossibile, ma, se torniamo anche noi un po’ bambini tutto diventa divertimento e magia!!

Offerta
Pimpa va a Torino
Pimpa va a Torino
Altan (Autore)
9,50 EUR −0,48 EUR 9,02 EUR Amazon Prime

10 motivi per andare al Museo del Cinema Torino con i bambini

1.Perché è un museo, ma non non ha nulla del classico museo.

E’ un luogo speciale, dove non ti senti il classico visitatore, ma sei parte attiva, ti trasformi in un attore o un esploratore.

I bambini amano vivere le avventure, e al Museo del Cinema siete le Star principali.

2. Perché al Museo del Cinema ci sono gli specchi magici (quelli deformanti) che divertono tutti, in uno ti vedi grandeee , nell’altro piccolapiccola, nel terzo altissima, e se ti giri eccoti rotondissima!

Sara non voleva più venir via da lì, dai mamma ancora ancora.

3. Perché è divertente, ed entrare nei percorsi dove trasmettono i primi cortometraggi muti al buio, ti farà esclamare oooohhh e scoppiare a ridere senza far rumore.
Lo stupore dei bambini è contagioso!

Incredibile, ma al Museo del Cinema ho visto sorridere anche gli adulti.

4. Perché sdraiarsi sotto la Mole Antonelliana e guardarne il soffitto, mentre l’ascensore panoramico sale e scende senza soste, ricorda le notti sui prati a guardar le stelle, quando contavano solo quelle e null’altro.

( e qui siamo noi a tornare poco più che bambini!)

sotto-la-mole

5. Perché quando entri nelle scenografie riprodotte di un vecchio film, i tuoi figli ti chiederanno di recitare. E tu ti sentirai una Star !!

6. Perché al Museo Nazionale del Cinema tutto diventa divertente, anche solo fare tutta la passerella, dove si possono ammirare alcune famose locandine di vecchi capolavori del cinema.

Per i bambini è un gioco anche fare quella “giravolta” come l’ha definita mia figlia, ed andare su su su su.

giravolta

 

 

7. Perché provare alcuni effetti speciali dei film li fa emozionare e si sentono degli eroi.

8. Perché i bambini sono curiosi, ti sommergono di domande:

cos’è quella macchina da presa?
cos’è quella pellicola?
chi è quell’attore?
che film era quello?
cosa fanno lì?

E tu, ad ogni risposta ti senti sempre più simile ad sapientino.

Offerta
Clementoni - 16199 - Sapientino - Travel Quiz Gormiti, penna interattiva, elettronico parlante,...
Clementoni - 16199 - Sapientino - Travel Quiz Gormiti, penna interattiva, elettronico parlante,...
Pratico e facile da trasportare, è il gioco perfetto da portare anche in viaggio; Stimola lo sviluppo delle capacità logiche e di associazione.
13,90 EUR −2,90 EUR 11,00 EUR

E la tua autostima sale!!

POTREBBE INTERESSARTI  Lavoretto per la festa del papà: cornice fai da te

9. Perché se all’uscita, li vedi un pochino stanchi ma felici, vuol dire che sei riuscito nell’intento, hai trasformato una grigia domenica, in una domenica divertente e piena di emozioni da ricordare.

10. Perché ti divertirai come un bambino e si sa’ che i piccoli se ti diverti tu, si diverte anche loro!!

Ho trascorso una domenica davvero emozionante, quasi come se fossi all’interno di un film.

Il Museo del Cinema di Torino è davvero molto di più di un semplice museo, e tu ci sei stata con i bambini?

Se non sei di Torino e vuoi conoscerla, o se ci abiti ma non ne hai mai abbastanza di Lei, ecco il mio podio-personale dei libri su Torino di cui non puoi fare a meno:

 

1. 360 idee per innamorarsi di Torino

Offerta
360 idee per innamorarsi di Torino
360 idee per innamorarsi di Torino
Perino, Irene (Autore)
18,50 EUR −0,93 EUR 17,57 EUR Amazon Prime

Se vieni a Torino sarà amore a prima vista, in questo libro! Dalla “A” di Aurora alla “V” di Vanchiglia, “360 idee per innamorarsi di Torino” è una guida della città a 360°, alla scoperta di Barriera di Milano, Cit Turin, Falchera, Lingotto, Madonna del Pilone, Parella, Regio Parco, Santa Rita e gli altri quartieri di Torino, Centro compreso.
Possiamo definire il libro una guida ironica e divertente ma affidabile al 100%, che ti farà saltellare avanti e indietro tra le pagine esattamente come per le vie della città, alla ricerca di curiosità, modi di dire e posticini segreti che la rendono unica.

2. Torino dalle Olimpiadi a oggi

Offerta
Torino. Dalle olimpiadi a oggi. Ediz. italiana e inglese
Torino. Dalle olimpiadi a oggi. Ediz. italiana e inglese
Gualano, Franco (Autore)
35,00 EUR −1,75 EUR 33,25 EUR

Un libro dedicato a Torino, inizia dall’anno delle Olimpiadi, come prima tappa di una rinascita che senza sarebbe stata impensabile, e descrive poi le sorprese di questi ultimi anni, nuovi edifici, manifestazioni, anniversari, iniziative culturali.
Torino dalle Olimpiadi a oggi si può definire una lettura emozionale, alterna dati, curiosità, commenti, pensieri e spesso introducono ad una possibile interpretazione di più di 170 fotografie nuove, impreviste, a volte ironiche, sempre stimolanti.
Libro che soddisferà il turista, ma perfetto per il viaggiatore e tutti coloro disposti a lasciarsi sorprendere e affascinare da Torino, a penetrare lo spirito d’una città forse razionale come la sua pianta a scacchiera, allo stesso tempo ricca di curiosità, segreti e visioni spiazzanti.

3. Torino è casa mia di G. Culicchia

Torino è casa mia (Contromano)
Torino è casa mia (Contromano)
Culicchia, Giuseppe (Autore)
7,99 EUR

«Questa è una guida a Torino. E Torino è Torino. Non è una città come un’altra.
Oltre a essere la mia città, Torino è anche casa mia. E come ogni casa contiene un ingresso, la stazione di Porta Nuova, una cucina, il mercato di Porta Palazzo, un bagno, il Po, e poi naturalmente il salotto di Piazza San Carlo, e quel terrazzo che è il Parco del Valentino, e il ripostiglio del Balon, e una quantità di altre cose e di altre storie. Aprire questo libro è un po’ come entrare in casa nostra. Mia. Vostra».

Commenti

commenta