Ah le gioie della gravidanza! Senza dubbio un periodo meraviglioso. Nove mesi durante i quali amore e ormoni si incontrano e si scontrano per fare di noi donne delle mamme.

Non che sia tutto rose e fiori però!

Citando uno dei tanti fastidi a cui siamo sottoposte noi donne a volte definite Wonder Woman, di certo, quello che mi ha debilitata di più, oltre alla nausea in gravidanza è stata l’irregolarità intestinale.

Ne ho provate di ogni, preferendo sempre i metodi naturali ovviamente. Ed ecco che Psyllogel Fibra in gravidanza, mi ha aiutata davvero.

 

Cause dell’irregolarità intestinale in gravidanza

Se cercate un colpevole eccolo: il progesterone. E’ questo l’ormone che rallenta il transito intestinale durante la gravidanza.

La sua funzione principale è quella di inibire le contrazioni della parete uterina. La sua azione però, si estende sull’apparato digerente: riduce infatti, anche le contrazioni della muscolatura liscia della parete intestinale. Per questo motivo, ecco che una certa irregolarità intestinale durante la gravidanza, la si può sperimentare già dalle prime settimane, quando i livelli di progesterone aumentano sensibilmente nell’organismo della futura mamma.

Un’altra causa è da ricercare nell’intensificarsi della capacità dell’intestino di assorbire acqua. Durante la gravidanza il nostro organismo ha bisogno di un apporto maggiore di liquidi e tende perciò a trattenerne di più dagli alimenti. Va da sé che il transito intestinale rallenta ulteriormente.

Altri fattori, sono poi quelli di tipo meccanico: il peso dell’utero che comprime l’apparato digerente e rallenta il processo di digestione e la riduzione di attività fisica.

 

Psyllogel Fibra: cos’è e come funziona

Psyllogel Fibra è un integratore alimentare (composto al 99% di pura fibra di psyllium), che in maniera del tutto naturale aiuta il tuo intestino a ritrovare gradualmente la sua regolarità fisiologica. Lo psyllium si estrae dai semi di Plantago Ovata, e dopo un attento e delicato processo di lavorazione, si ottiene una dimensione della fibra tale che ne permette la gelificazione quando è a contatto con dell’acqua.

Questa è la peculiarità di Psyllogel Fibra che aiuta la regolarità intestinale senza irritare l’intestino e senza dare assuefazione.

POTREBBE INTERESSARTI  Libri da leggere in gravidanza: la top ten

 

I benefici di Psyllogel Fibra

Una corretta dieta, richiede anche il corretto apporto di fibre. La ricetta ideale, prevede un’assunzione giornaliera di circa 25-35 grammi di fibre: un goal per molti difficile da raggiungere, soprattutto durante la gravidanza. Ogni bustina di Psyllogel Fibra pertanto, contiene 3.5 grammi di psyllium: la quantità ideale a portata di mano.

Questo integratore alimentare è stato per me sinonimo di benessere intestinale, e non solo!
Lo sai che gran parte delle nostre difese immunitarie risiede nelle pareti intestinali? Psyllogel Fibra infatti, garantisce il supporto e il
nutrimento della flora batterica, contribuendo all’effetto barriera e modulando il sistema immunitario. Il tutto in maniera completamente naturale.

Le opzioni in commercio sono due: la confezione da 20 bustine monouso e il barattolo (con dosatore) da 170 grammi per chi necessita di cicli più lunghi. Anche i gusti variano, tutti buonissimi: arancia rossa, vaniglia, fragola, pompelmo e tè al limone.

 

Quando e come assumere Psyllogel Fibra

Poiché non parliamo di un farmaco dannoso in gravidanza, ma di un integratore alimentare, si può assumere Psyllogel Fibra giornalmente, o a seconda delle nostre esigenze.

L’accortezza sarà però quella di assumerlo lontano dai pasti: almeno due ore prima o dopo.

Come assumerlo? Il contenuto della bustina va diluito ed assunto con abbondanti quantità di acqua o altri liquidi come latte, tè, spremute…io ho sempre preferito i centrifugati!

 

Consigli per il benessere intestinale in gravidanza

combattere irregolarità intestinale in gravidanza

Oltre all’assunzione quotidiana di Psyllogel Fibra, seguire i seguenti accorgimenti ti aiuterà a preservare la regolarità intestinale durante il periodo della gravidanza.

  • Bevi molta acqua;
  • Evita riso, mela cruda e carota cruda: hanno un effetto astringente;
  • Yogurt (per i fermenti lattici vivi) e frutta e verdura cotta a volontà;
  • Pratica attività fisica: le camminate a passo sostenuto sono l’ideale;
  • Fraziona i pasti in 5 o 6 piccoli spuntini;
  • Mangia con calma, masticando a lungo ogni boccone.

 

Articolo in collaborazione con Nathura  #Nathura #SeStaiBeneSiVede #ad

Commenti

commenta